Come in un gioco di palloncini volanti
vo osannando i miei pensieri...tra il dire ed il faceto.


Lettori fissi

domenica 16 ottobre 2016



Solo con una lacrima ed un sorriso. 
Forte con un libro ed una fionda in mano.
Uomo o Donna...
Ma che differenza vuoi che faccia? 


Se stessi...semplicemente. 



Pia 







10 commenti:

  1. Restare se stessi solo dopo il cambiamento.
    Ciao Pia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gus, grazie e buona giornata.

      Elimina
  2. Non esiste cosa più bella Pia... riuscire ad essere sempre se stessi, oltre ogni barriera o pregiudizio
    Molto delicati i tuoi versi.
    Ti auguro una serena settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara Betty.
      Sì, è così.
      Abbraccio e serena settimana anche a te. : )

      Elimina
  3. Ciao Pia, se stessi ... semplicemente.
    La lacrima ed il sorriso, la fionda e il libro, sono facce della stessa medaglia.
    Uomo e donna sono la concezione opposta che converge verso un unico punto senza mai riuscire a fondersi completamente.
    Forse essere se stessi è più complicato di quanto si possa pensare. Nonostante sia l'unico modo per procedere senza rimpianti.
    Buona serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si Romualdo, hai compreso nel profondo.
      È difficile essere se stessi ma necessario.
      Buona giornata e buona settimana, ciao. : *

      Elimina
  4. I tuoi pensieri sono ermetici Pia, e in quanto tali affascinanti e aperti a molteplici riflessioni.

    Uomo o Donna Solo con una lacrima ed un sorriso.
    Uomo o Donna Forte con un libro ed una fionda in mano.
    Se stessi, differenti o uguali?
    E chi lo sa?
    Mi incuriosisce molto l'associazione mentale che ti porta a dire: "Forte con un libro ed una fionda in mano." e mi ricorda la saggezza e l'astuzia creativa di Davide contro Golia.
    Un grande abbraccio e buona serata !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sciarada.
      Sì, l'ermetismo è voluto in gran parte dei miei scritti.
      Mi piace la tua associazione a Davide e Golia...chi è il buono e chi il cattivo o meglio chi è nel giusto e chi nell'errore?
      Abbraccio forte a te. Grazie e buona continuazione della settimana. Ciao!

      Elimina
  5. La tua poesia mi suggerisce, mi fa immaginare, queste due figure, con le loro apparenti molte differenze ma poi, in fondo, semplicemente se stessi. Bello :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì Maurizio, bello e veritiero ciò che hai immaginato.
      Grazie mille! Ciao! : *

      Elimina