Come in un gioco di palloncini volanti
vo osannando i miei pensieri...tra il dire ed il faceto.


Lettori fissi

martedì 14 febbraio 2017

Un suono ❤




Fai meno rumore ti prego... 
Ed accarezzami come fai con quei tasti. 
Sfuggenti e leggeri, inestimabili creazioni 
forza ed impetuosita` di istanti. 
Mi avrai senza neanche chiedere. 
Come un suono.
Lievemente tua. 


Pia 




6 commenti:

Maurizio C ha detto...

Un componimento molto delicato e tenero. Mi incuriosisce il "tasti",è un riferimento interessante forse, ma dipende dalle chiavi di lettura... :)

Gus O. ha detto...

Il giorno di San Valentino anche senza chiedere.
La poesia è bellissima.
Abbraccio Pia.

Pia ha detto...

Bravo Maurizio, sempre perspicace...
Logicamente non spiegherò...eh eh eh...
Abbraccio carissimo e grazie.
Buona festa!

Pia ha detto...

Infatti...
Grazie Gus, abbraccio e bacio per te. Ciao.

Romualdo ha detto...

La prima reazione alla tua poesia è: “impossibile commentare, qualsiasi parola sminuirebbe il tutto”.
Ma con il passare dei minuti questi versi ti “avvolgono”.
Due i livelli interpretativi, quello materiale, passionale, fisico, la forza di ciò che scrivi e intensa, impossibile restarne indifferenti.
Ma è il livello “mentale”, quello spirituale che prende il sopravvento nonostante le prime impressioni, ti metti in gioco apparendo vulnerabile ma senza perdere di vista i tuoi desideri.
Versi che raccontano un attimo ma che mirano all’eternità.
Chapeau.
Un abbraccio.

Pia ha detto...

Ciao Romualdo!
Non sono degna delle tue splendide parole ma ti ringrazio moltissimo di avermele rivolte. Smaaaaacccckkkkk!