Come in un gioco di palloncini volanti
vo osannando i miei pensieri...tra il dire ed il faceto.


Lettori fissi

martedì 12 luglio 2016

Chi...e le sue regole




C'è chi crede che la coerenza sia un proprio dominio.
Chi dice che se sei picche non puoi essere cuore.
Chi vede il peggio in te ed è felice di non somigliarti.
E c'è chi si costruisce una fede ed il suo incanto.
Chi porta sempre "l'acqua al proprio mulino".
Chi proprio non riconosce i propri errori...
Chi li riconosce ma rimangono fuori.

Poi trovi anche chi nulla vuole.
Chi si dona senza riserve...
Perché in assoluto solo quello serve.
C'è anche chi asciuga il tuo pianto
e chi ti sorride col suo cuore infranto.
Chi non si sente ma ti è vicino.
Chi si esprime come fruscio.

C'è chi ha fede e lo dimostra.
Non sa spiegarla ma è senza sosta.

Eppure basta un po` di cuore
perché ciò che siamo è dono d'amore.


Pia





4 commenti:

  1. bellissimi versi Pia!!!
    Grazie di averceli fatti conoscere
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Luigi carissimo, grazie a te!
      Abbraccio grande e buona Estate, ciao.

      Elimina
  2. Quando un uomo è contento di essere coerente, quando si gonfia in un "voglio essere coerente" è distorto, perché afferma se stesso, e perciò può addirittura commettere un errore più grave di quello che commetterebbe non essendo coerente: l'orgoglio di sé.
    La coerenza vera è invece grazia, è il rinnovarsi della sorpresa dell'incontro con "qualcosa che è più di me", senza di cui io non sarei me stesso.

    Sono queste le cose decisive per il formarsi di un volto umano nuovo, appassionato dal vero e del giusto, perciò appassionato della perfezione, e nello stesso tempo consapevole del proprio niente, tutto certo non di sé, ma della compagnia forte di un Altro.


    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bello ciò che hai scritto.
      Ti ringrazio tanto...con il passare del tempo si è più consapevoli e maturi, almeno spero.
      Felice e serena giornata Gus. Ciao.

      Elimina