Come in un gioco di palloncini volanti
vo osannando i miei pensieri...tra il dire ed il faceto.


Lettori fissi

sabato 31 dicembre 2016

Riflessioni di fine anno




Questo lo scrivo soprattutto per me. 
Nella vita si combatte sempre ma... 
Mentre nella realtà e nei contatti tra persone puoi allontanarti e riconoscere quasi subito chi è contro di te,
 nei social è diverso. 
Ho capito così che qui ed altrove è stato difficile. 
Le persone non mi hanno capita, mi hanno fraintesa, alcuni hanno cercato addirittura di far credere agli altri cose su di me false, altri mi hanno raccontato cose non vere su qualcuno, non vi ho creduto ovvio...ma il dubbio si sa allontana...ed ora non so se continuerò. 
Ho lottato anche qui e purtroppo per me è stata dura constatare che le persone fingono
 ed ancora di più quando si nascondono sotto falsi profili e nomi. 
In realtà ciò che mi duole maggiormente è che con molti mi sono rapportata, pur sapendo di non scrivere con la persona che diceva di essere, perché sono più che certa che in alcuni momenti ci si rileva per come si è nella realtà, così inconsciamente...e quella realtà intravista mi è piaciuta tantissimo in alcuni casi ed in altri il contrario... 
Alcune di loro saranno sempre nel mio cuore e nei miei pensieri ma se non si rilevano per chi sono davvero non potrò fare altro che tenerli a debita distanza, soffrendo molto per questo. Magari a loro fa piacere chissà... 
Forse mi allontanero` da tutto, perché non credo che sia positivo vedere ciò. 
Penso anche ai tantissimi giovani che si divertono ovunque, scherzando e ridendo, magari credendo nelle cose scritte... 
Lo ammetto mi spaventa, ho molta paura soprattutto per loro. 
Quindi concludo augurandovi un sereno e felice nuovo anno. 
Sperando che i controlli siano ovunque molto più alti e che le famiglie pongano più attenzione verso ciò che potrebbe ledere la salute psicofisica dei propri figli. 

Credo di aver conosciuto anche persone bellissime, meravigliose, che mi appoggiano e che io seguo con gioia, stima ed affetto. 
Se trovo verità io dono sempre tutta me stessa... 
A loro dico semplicemente 
GRAZIE! 

La serietà è importante tanto quanto l'allegria, 
non avete idea di quanto mi piaccia sorridere... 
Per cui ora 

AUGURO
A ME ED A VOI TUTTI... 
BUON 2017!

CIAO... 




venerdì 23 dicembre 2016

Buone Feste!



Tra i miei pensieri in ogni periodo dell'anno ho sempre la mia famiglia...certo è normale ma... 
Il fatto è che non sono una persona comune...credo...perché tra i miei pensieri non c'è solo la mia famiglia... 
Qualcuno tempo fa mi ha fatto un'osservazione specifica, non ricordo esattamente le parole ma mi ha chiesto perché leggesse in me malinconia. 
Ecco, è vero, sono sempre sorridente e serena ma non riesco mai a gioire completamente e la risposta è semplice. 
Se intorno a me le persone hanno problemi seri, non riesco ad essere serena e questo mi accade ancora di più nel periodo natalizio. 
Vedo la gente che si affanna per rincorrere l'ultimo regalo o che si prenata per la pietanza migliore, da portare a tavola il giorno di Natale e che non fa un solo passo nei confronti di chi desidera come dono un semplice sorriso. 





Ma non fatevi ingannare dalle mie parole, nel senso che a me, al contrario, non piace chi si compatisce e trova scuse assurde perché non ha voglia di organizzarsi per fare in modo che si possa festeggiare, come si deve, questa ricorrenza. 
Al contrario io faccio di tutto per fare in modo che, nonostante i tanti problemi che ognuno di noi ha, possa essere tutto un tripudio di gioia ed allegria. 
Il motivo è semplicissimo. Il sorriso porta il buon umore, ci fa dimenticare gli affanni ed anche se per un solo giorno ci fa sentire in armonia con tutti. 
Il mio sorriso ci sarà sempre e non solo a Natale. 
Desidero sempre che tutti si sentano sereni con me, ridendo e sorridendo con me. 
Desidero che chiunque abbia una parola o uno sfogo e nel mio ascolto e nel mio sorriso si senta rilassato...nonostante abbia conosciuto i loro grandi problemi, loro in me troveranno un persona a cui affidarsi ed un abbraccio sereno. 
Se poi riesco addirittura a farli sorridere, ho realizzato così il mio più grande desiderio. 
Ecco, questi sono i regali che vorrei ricevere per Natale. 
Espressione di gioia nella vita e nel prossimo, anche se continuerò ad essere malinconica e pensierosa nel mio più profondo. 





Vorrei ringraziare tutti voi per essermi stata sempre vicina e per aver sopportato i mie cambiamenti di umore. 
Sono convinta che chi desideri veramente la mia amicizia non si farà abbattere dal mio terribile caratterino...eheheheh... 

Auguro un Natale speciale a tutti, che sia in casa, con amici o parenti.
A chi è in partenza per mete fuori porta perché ha deciso di festeggiarlo in modo diverso. 
A chi è solo perché non ha nessuno ma festeggia comunque, perché sa che è giusto così. 
A chi soffre per motivi fisici o altro...

Vi terrò tutti nei miei pensieri. 

Grazie e 

BUONE FESTE!!! 






Immagini dal web 

domenica 11 dicembre 2016

Cos'è l'amore



Chiesi lieve ad un pettirosso: 

Dove vai col freddo grosso? 
Voli voli e sei leggiadro
poi riposi sopra un ramo. 

Lui rispose con allegria: 

Sempre sono per la via. 
Ho soltanto un gran bisogno
di scaldarmi quando posso...
Cerco sempre in ogni cuore 
quella gioia e quel calore. 

Io perplessa dissi ancora: 

Come posson queste cose 
Darti ristoro in ogni luogo. 

E così lui disse chiaro: 

Se possiedi tanto amore 
non lo poni in ogni dove? 
Se tu vedi un poveretto
non lo stringi forte al petto? 
Se qualcuno sta piangendo
non lo quieti sorridendo? 

Sempre trovo accanto ad un uscio 
Un bambino o un adulto 
che mi accoglie con dolcezza 
e mi dona una carezza. 
Io furbetto dopo un po` 
sfarfallando me ne vo 
lì vicino ad un caminetto 
che mi accoglie mesto mesto. 

Poi ringrazio sempre gaio 
e ritorno sul mio ramo. 

Così io: 

Grazie di cuore. 
Ora so cos'è l'amore. 


Pia 




martedì 6 dicembre 2016

Fiocco di neve



Ho visto cadere un fiocco di neve. 

Non so cosa vuol dire...
Era lì che scendeva lieve 
spinto dalla dolce gravità. 

Aveva un biancore splendente 
era dolce il suo andare 
leggero...
Suadente nel suo zigzagare. 

Forse cadeva per me 
veniva giù 
per raggiungere il mio sguardo. 
Lui che dall'alto 
suo luogo più consono... 
Perché era lì?  

Ho visto cadere un fiocco di neve...


Pia







Saremo per sempre uniti 
perché è il cuore che lo vuole, 
Nonostante qualche goccia di rugiada...

Pia 



sabato 3 dicembre 2016

Noi




Nessuno di noi è migliore, siamo tutti unici e speciali.
Nessuno dovrebbe dimostrare ma solo essere.
Nessuno dovrebbe seguire gli altri, imitare gli altri.
Nessuno ed ognuno.
Ognuno fa ciò che desidera.
Ognuno è libero nel rispetto altrui.
Ognuno può distruggere o costruire se stesso.
Ognuno è chiunque.
Chiunque può fare qualcosa.
Chiunque può aiutare gli altri e così anche se stesso.
Chiunque è un dono.


La personalità di un essere umano od anche animale è insito in noi.
Se ne siamo consapevoli con umiltà, la vita sarà piena e vera.
L'umiltà ci allontana dall'arroganza, facciamone largo uso.



Pia






Foto dal web


martedì 29 novembre 2016

Bacio




Legata da un turbinio di emozioni.
Hai reso quel momento
nel silenzio
che riempiva il tutto
di infinite parole.


Pia






Indovinello da fiaba



C'era una volta una donna...
Forse pretese troppo perché

tra quelli che credeva amici
una la prese in giro,
uno seguendo una la insulto`.
Un altro la prese in giro e se ne andò.
Per non parlare di chi la usò
denigrandola per apparire migliore.
A seguire finti amici
pronti a divertirsi,
pronti a far credere
cose su di lei infinitamente false.
Approfittando della sua bontà
ed evidente ingenuità.
Ora ditemi...
Che opinione deve avere lei
circa l'amicizia?
Pia






venerdì 25 novembre 2016

L'amoroso Rispetto



Ho letto da qualche parte: 
"Non posso giudicare una donna, dovrei essere lei per comprenderla"... 

È la cosa più giusta che io abbia letto. 
Un uomo vero è colui che pensa ciò. 

Ma...una donna non vuole essere compresa soltanto. 

Una donna deve prima di tutto essere amata...
Attenzione però...deve essere amata nel modo giusto. 

Vero, ma..."qual'è il modo giusto?" 

La cosa più importante? Il RISPETTO. 

Quello che inizialmente ed inconsapevolmente doniamo alla prima delle donne che conosciamo...la mamma. 

Crescendo notiamo che il nostro modo di amarla cambia. 
Perché noi donne abbiamo i nostri difetti ed i nostri pregi...ma un figlio anche se nota tale cambiamento non smetterà mai di mancarle di Rispetto. 

Ecco la prima regola che applicata al modo di amare ci apre un mondo e ci fa forse capire che è questo che deve predominanare. 

Una donna non deve essere un gioco per un uomo. 
Non è una scommessa, non è una vincita dell'orgoglio maschile. 
Non si fanno calcoli per conquistarla...

Nessun uomo è tale se considera la sua mente inferiore alla propria. 

Quindi 
MAI dovrebbe essere ricattata nello spirito, 
MAI dovrebbe essere obbligata a fare ciò che non vuole, 
MAI dovrebbe subire soprusi e violenze di pensiero. 

Che dire se subisce violenza fisica? 
Cosa dire di più di ciò che si è già detto? 

Inutile è insultare colui che si permette ciò. 
È insignificante, è un semplice Nessuno! 
Un essere inferiore che deve essere profondamente curato ma non dalla donna che subisce i suoi soprusi... 

Lo so, ci sono casi è casi...difficile dire e difficile è giudicare. Ma non si dovrebbe giudicare, solo agire...
Allontanarsi da un tale essere e fare in modo che abbia dei forti sostegni medici. 

La Donna vuole essere amata. 

Potrebbe bastare un fiore, un brano musicale a lei gradito... 
Potrebbe bastare una carezza o un bacio molto appassionato. 
Potrebbe amare la dolcezza ma anche un forte temperamento... 

Anche i grandi gesti potrebbero portarla scoprire che...c'è vero amore. 

Come il ragazzo che del suo piccolo stipendio dona una favolosa cena o una prima teatrale o un viaggio inaspettato alla sua ragazza...ingenuità e follia. 
Perché non lo si fa più quando si cresce? 
Pensate che dopo averla finalmente conquistata non gradisca più certe follie immature? 

Niente di più errato. 

Continuate a rispettare ed amare la vostra donna e fate per lei follie, sempre! 

Ecco questo è il modo giusto di vivere una Donna. 

Vera, forte, saggia, folle ed una volta trovata e scelta per condividere con voi la sua intera vita, non smettere mai neanche un secondo di donare a lei tutto 

L'AMOROSO RISPETTO

 che merita! 



Pia




domenica 20 novembre 2016

Finalmente è arrivato!




È un giorno...
un giorno colorato. 
Luminosi e pieni, corposi...pagliuzze che si rifrangono nell'acqua. 
I colori li troviamo sempre se guardiamo attentamente. 
Attraversano trasparenze e ci deliziano rendendo tutto più gioioso. 
È un giorno colorato, un giorno vero. 


Pia 





mercoledì 16 novembre 2016

Non sono colta, non sono intelligente, non so scrivere e sono nessuno. Ora qui ve lo dimostro.



In questi ultimi tempi, mediante la scrittura, ho parlato...parlato...parlato... 
Ho scritto molte cose, ho detto e non detto e forse per la maggior parte delle volte non ho detto. 
Nella vita reale chi mi conosce davvero sa che non parlo molto, non dico mai nulla di personale o forse non è colpa mia...forse chi mi conosce preferisce non conoscermi davvero. 
Il motivo è che non ho voglia di dire, che ho idee e dubbi continui ,  che se dico qualcosa viene subito fraintesa e che di fianco c'è sempre qualcuno, che reputo più in gamba di me, che demolisce ciò che dico. 
Lo so, non sono l'unica a vivere queste insicurezze, reali e tangibili. 
Il fatto è che a volte sono troppo sicura ed allora ancora di più mi blocco e penso: sono davvero certa di ciò che sto dicendo o scrivendo? 
Poi capita che mi si chiede qualcosa, che la persona in questione mi ispira fiducia...
Ed allora incomincio e nonostante tutto e dopo aver detto, alla fine mi dico: ma davvero ho pensato quelle cavolate? Ed ora come mi giudicherà? Non ho esperienza nel campo, perché ho parlato? 
Era meglio restare in silenzio ...  
Magari avrei fatto meno figuracce e magari sarei "apparsa" più intelligente. 
Anche ora che ho scritto tutto ciò ,  perché l'ho fatto? 
Non era meglio attendere qualcosa di più colto da proporre? 

Ed infine dopo una lunga attesa scelsi il tasto invio... 


P. s. la mia Coscienza direbbe:
                  Esibizionista! 
                

sabato 12 novembre 2016

Accadde d'improvviso



Cosa faresti se all'improvviso 
si aprisse una porta e...
se qualcosa d'imprevisto
accadesse...
se una luce 
abbagliasse la tua mente. 

Cosa faresti se improvvisamente 
scoprissi che...
qualcosa di bello
stesse arrivando nella tua vita.  

Cosa faresti se...

È qualcosa che ti fulmina
ti inebria
accarezza il tuo cuore. 
Mi dici cosa faresti se accadesse? 


Pia





mercoledì 26 ottobre 2016

Avrebbe dovuto...sarebbe stato.




Il figlio che avrei voluto...
 avrebbe dovuto avere gli occhi scuri della mamma ed il carattere forte del papà. 
Avrebbe dovuto avere come leader tutti e quattro i suoi nonni.
Splendidi esempi di vita dei quali entrambi i suoi genitori sono innamorati.
Essere colmo di fantasia e saperla trasporre negli avvenimenti della vita reale.
Essere realista ma non in modo eccessivo.
Accettare i dolori e le prove...sapendo che sempre avrebbe avuto un appoggio sicuro nella sua famiglia e nei suoi genitori. 

Il figlio che avrei voluto...
 avrebbe dovuto insegnarci come amare...
al papà ed alla mamma...
perché questo è qualcosa che si può conoscere solo crescendo insieme.
Sarebbe stato per noi gioia immensa e tristezza estrema.
Facendoci scoprire il loro vero senso.
Perché è lui che avrebbe insegnato a noi e non viceversa.
La scoperta del vivere come una famiglia completa.
La scoperta di ciò che in tre avremmo amato,
la scoperta di ciò che in tre avremmo avuto di differente.

Il figlio che avrei voluto...
Sarebbe stato amato.
Un amore non possessivo,
forte ed indipendente.
Regolato da semplici argomenti di vita.
Avrebbe così conosciuto la saggezza. 
Figlio o figlia sarebbe stato identico.

Chissà se sarei stata una buona mamma...
Mio marito sicuramente un gran papà.


Pia



Da YouTube 



giovedì 20 ottobre 2016

Il suo corso, il nostro corso.




Lui non ci inganna. 
Segue il suo corso e spesso ci sorpassa.
A volte sembra fermarsi ma è una pura illusione.
Avvenimenti che segnano tutto il nostro vivere. 
È tutto in lui, 
gioia, 
dolori, 
rimpianti, 
coraggio, 
forza, 
resa... 
Guerra e pace, odio ed amore...e tutto ciò che essi comprendono. 
Lui segue il suo corso inesorabilmente.  
Ma poi ci accorgiamo di quanto ci influenzi in modo completo e totalitario? 
Il suo corso, il nostro corso. 


Pia





domenica 16 ottobre 2016



Solo con una lacrima ed un sorriso. 
Forte con un libro ed una fionda in mano.
Uomo o Donna...
Ma che differenza vuoi che faccia? 


Se stessi...semplicemente. 



Pia 







sabato 15 ottobre 2016

Le viole





Pensai a te

... 

Credevo che 
il frutto ed il fiore 
compissero strani ghirigori. 
Che i profumi fossero 
insieme dolci ed espressivi. 

Mi sbagliavo. 

Le viole.  
Loro erano il tuo ritratto. 
Pienezza e dolcezza 
delicatamente inebrianti.  

Il tuo dono 
la tua ebrezza d'ali. 
La grandezza 
nella piccolezza. 
Il tuo profilo seguito dai miei occhi. 

Pensai a te 

come si fa con 
I petali delle viole... 
Che solo col tocco 
rivela la sua pregiata setosita`. 


Pia 







In gabbia




Lo so che lo sai.

Non vuoi

ecco perché.

Ascolta...

come musica

come vento

come cielo che incontra il mare.

Fuggire

o restare in gabbia

non serve.

Ciò che ci vuole

è

l'espressione

...

Ma tu non vuoi.



Pia 








mercoledì 12 ottobre 2016

Con il sorriso sulle labbra




Scrivo questo con il sorriso... 

Ultimamente ho visto andare via per sempre molte persone a me care...anche nel virtuale. 
Il pensiero come sempre per ciascuno di noi va a quel che vuole e deve essere la vita. 
Spesso prendo la mia con grande leggerezza, 
causando a volte simpatiche gelosie e contrarietà. 
Non amo creare dissidi e fuggo se ne trovo qualcuno davanti a me. 
Non dico sia una santa anzi se mi si fa arrabbiare...e questo capita raramente nella mia vita...reagisco a volte scioccando chi mi conosce. E mi allontano. 
Riflettendo su tutto ciò dico, prendiamo esempio da chi non c'è più e che ci ha lasciato affetto e semplicità di cuore. 
Cercherò di correggermi anch'io, non so se ci riuscirò ma devo provarci, 
perché lo devo a loro che non ci sono più e che mi hanno dato molto. 

Bisogna sempre sorridere...anche se sembriamo folli. 


Pia


Ciao Ambra


martedì 11 ottobre 2016

Il suo è già tuo




Sono convinta che

chi ti vuole bene davvero

non finge e non ti sfrutta

non si nasconde e non ti inganna. 

Ti protegge e lo fa notare. 

Chi invece pronuncia le fatidico parole 

lo fa solo una volta o mai... 

Perché quel bene è già donato definitivamente a te. 



Pia



giovedì 29 settembre 2016



È solo un racconto nulla di più.
Sempre e comunque nei miei pensieri...

🕳🕳🕳🕳🕳🕳🕳🕳🕳🕳🕳🕳🕳🕳🕳🕳

Nulla da capire


Poteva essere solo una valigia quella che portava.
Oppure una coperta di fanciullo, un pupazzo di stoffa donato dalla nonna.

Lui camminava sul ciglio della strada e non vedeva...
Era assente come poteva esserlo chiunque. Chiuso nei suoi pensieri.
Non sapremo mai cosa stesse pensando, non capiremo mai quella strana ruga che solcava la sua alta fronte.
Osservaremo solo il suo andare, lento, quasi senza meta.
Ma ciò che colpirà il nostro sguardo sarà quella piccola cosa, fragile, sottile, di seta rossa...
Un nastro pendeva dalla sua mano sinistra, posta sul cuore quasi a non volerla mai più lasciare.

Ed una lacrima scese dal suo volto...


Pia




martedì 27 settembre 2016

Discorsi insensati



Il cuore mi dice: 
- Non può essere sbagliato tutto ciò che ho provato. 

La mente invece: 
- È falso perché non esiste, si nasconde, dice cose per attirarti.

Il cuore: 
- Ma come si può essere così senza almeno provare qualcosa. 

La mente: 
- Ha provato qualcosa con altri e non con te, semplicemente si immedesima...recita una parte. 

Il cuore: 
- Ma come può essere che mi stia sbagliando, allora io non so valutare? 

La mente: 
- Ci sono casi in cui tu non puoi valutare bene se non con me. 

Il cuore: 
- Per fortuna che esisti. 

La mente: 
- Esisti ma anche io sono fortunata perché senza di te, sarei sola. 

...

Se sentiamo la mancanza di qualcuno è proprio perché c'è una lotta tra il cuore e la mente. 
Ma il cuore desidera con ingenuità e la mente frena con giudizio.


Pia






domenica 18 settembre 2016

Mai



La serenità è uno stato mentale, 
un voler essere ed avere sempre un motivo per eliminare il negativo. 
A volte ci arrabbiamo...ma se torna la tranquillità è perché nonostante i nostri sbagli ed i nostri difetti...nonostante le nostre reazioni negative a chi non ci ama e vuole il nostro male...sappiamo che abbiamo agito per difenderci e sempre in buona fede. 
Anche perché chi veramente ci ama è accanto a noi 
e non ci lascia mai.

Pia






venerdì 16 settembre 2016

Dedicato a Te


Vorrei dedicare un pensiero a te
O mio Signore.

Non è facile per me
dirti queste cose.

Sei sempre presente,
nel silenzio attendi
e mi proteggi.

Dovrei ringraziarti in ogni momento.
Ma tu lo sai...in me io lo sento.

Mi hai dato una vita...
Il dono più grande.

Mi hai reso serena,
la forza mi dai,
distruggi il mio male
con la tua bontà.

Nel mondo "moderno"
ogni passo è gigante,
difficile, insidioso, poco elegante.

Ma tu ci proteggi
guidi i miei sensi,
spingi più avanti i miei pensieri.
Insegui il mio cuore
e senza catene,
lo rendi ancora e sempre
più pieno.

Vorrei poter dare molto di più
ma senza il tuo aiuto
non pretendo di più.

Intanto ti dono questo mio scritto.
Spero che tu
riesca a gradirlo.
Perché dire grazie è semplice e giusto
a te che in cambio ricevi pochissimo.

Da tanto volevo far questo per te...
Ed ora anche ciò hai donato a me.
Per cui ti ringrazio,
mi hai dato anche il coraggio
di scriverti il mio messaggio.

Distruggi il male
che è dentro di noi...
E rendici uniti più che puoi.


Pia


domenica 11 settembre 2016

V.i.a.




Scappare 
Salvarsi dalle false apparenze
Riprendersi ciò che si è PERDUTO...
Per aver troppo creduto. 

Pia






mercoledì 7 settembre 2016

A volte




A volte basta una spiegazione perché tutto torni a posto. 
Ogni cosa può essere fraintesa...
Ma a volte non arriva...


Pia





sabato 13 agosto 2016

Psicoanalisi




Forse ho preteso troppo da me...
Forse ho preteso troppo dagli altri.
Probabilmente non sono all'altezza...
Almeno questo ho compreso da chi dice di essermi amico/a.
Forse non ho compreso il senso dell'amicizia...
Chi mi ha dato qualche spiegazione mi ha poi allontanata.
Allora mi chiedo chi ne ha l'esatto significato?
Siete tutti in grado di capire...ma in realtà chi ha l'esatta soluzione.

A volte gli altri sembrano perfetti nelle loro affermazione. C'è assoluta convinzione nelle proprie idee...ed io rimango basita...io non ci riesco...sono bravi loro...

Anche chi rimane in silenzio... "perché non voglio indicare nulla, la scelta è tua..."
Forse ha ragione ma come capire? Sei per caso il mio psicoanalista?

Chi ci è vicino non dovrebbe aiutarci a realizzare i nostri sogni, nonostante siano per loro errati? Perché non può essere che colui o colei sia in errore?

Magari non ti è veramente amico/a, magari vuole che tu cada, magari non è ciò che dice di essere, magari è colmo/a di gelosia.
Magari vuole distruggerti!
Ed invece tu continui ad amarlo/a a credere, credere, credere... perché desideri al contrario la sua salvezza, che comprenda il suo errore che si corregga...
E continui...mentre sembra che tu stia crollando...
Ma non sa e non sai che invece stai vincendo... perché il nostro vero desiderio nessuno lo conosce, nessuno sa.

Intanto vado per la mia strada...so che le mie scelte non vengono influenzate, perché ciò che voglio lo conosco da me.
Accetto suggerimenti...
Poi decido io.

venerdì 12 agosto 2016

Lezione di vita




Guarda com'è calmo
Se lo tocchi qual'è la tua sensazione? 
Lieve e trasparente...come una carezza. 
Se è in tumulto
e lo tocchi...cosa provi? 
Sempre la stessa lieve carezza...
Ma se lo guardi...in questo caso 
è come uno schiaffo, un richiamo alla tua indolenza. 
Una forte lezione di vita. 
Amo il mare. 


Pia





venerdì 5 agosto 2016

Chissà




Chissà se un giorno riuscirete a scrivere la verità su voi stessi...
Se riuscirete a non nascondervi dietro falsi nomi e parole. 
Eppure è così semplice essere ciò che si è. 

Chissà se riuscirete a scrivere i vostri pensieri 
non usando quelli degli altri...
Comunicare è importante
ma ancora più importante è essere onesti
con sé e con gli altri. 

Non vedo questo...
Non si discute
Non si chiarisce
Non si esprime disappunto. 

Amarsi è importante
ma se non vi è comunicazione 
che amore è? 


Pia


...




Da sempre c'è una lacrima nel mio cuore che non si cancellerà. 
Ma neanche la vedrai...se sei sensibile, forse...
Mostrerò gioia ed allegria...
Perché è ciò che meriti, perché è ciò che voglio. 


Pia